I GIOIELLI “DIVERSI”

Il gioiello, come gli abiti, definisce l’identità di chi lo indossa. Il valore è dato da un insieme di fattori (il materiale, lo studio, l’idea, la portabilità, ecc…) che sono parte integrante di una progettazione. Per rendere unico un gioiello ci vuole fantasia, esperienza e creatività. Non è facile progettare qualcosa di originale e bello allo stesso tempo. Molte volte si fallisce ed invece altre, si riesce ad arrivare al cliente, creando splendidi gioielli che attirano ogni tipo di clientela. E’ anche vero che oggi, per come è messa l’Italia, non si spende per qualcosa che non è un bene primario, tantomeno per un gioiello “particolare”, perciò ci si trova sempre a vendere i classici solitari, trilogy e così via. Quando si propone qualcosa di “diverso” la gente ha quasi paura ad “osare” e quindi, nel momento in cui qualcuno acquista il modello tanto studiato e tanto “complesso”, ci si sente in qualche modo appagati, o meglio ancora: capiti. E’ come un artista che crea un’opera strana e differente, non tutti la capiscono, ma chi ci riesce rende il designer fiero ed orgoglioso.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>